Bagaglio imbarcato rotto, cosa fare?

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Bagaglio

Uno dei tanti terrori di un passeggero che viaggia in aereo, oltre a quello di smarrire il proprio bagaglio, è quello di ritrovarlo a destinazione, danneggiato. Gli effetti di questi danneggiamento possono essere dei lievi graffi o ammaccature fino a dei danni più importanti. Spesso le rotture dipendono anche dal bagaglio troppo pesante quindi è bene sapere cosa mettere nel bagaglio da imbarcare per evitare danni.

Come tutelarsi da questo spiacevole inconveniente?

Nel caso i danni siano molto ingenti, si può richiedere alla compagnia aerea un risarcimento. Infatti, non appena ci si renda conto di un danno al proprio bagaglio, è necessario recarsi al Servizio bagagli della compagnia dove un addetto dovrà constatare che ci sia effettivamente un danno, attraverso la compilazione di un modulo.

Questo modulo sarà redatto in triplice copia, di cui una resterà al passeggero proprietario del bagaglio, uno alla compagnia aerea e uno al servizio che segue le procedure di assistenza. Ma in generale, l’importante è rivolgersi all’Ufficio Assistenza Bagagli dell’aeroporto non appena atterrati oppure compilare un modulo “Assistenza clienti” da inoltrare via email per richiedere il risarcimento.

Nel caso in cui non sia possibile far certificare il danno nell’immediato, c’è un lasso di tempo massimo in cui è possibile richiedere il risarcimento: in genere 7 giorni (come per le più grandi compagnie aeree ma anche Ryanair) ma potrebbe essere anche un tempo inferiore come per EasyJet che ne prevede solo 5.

Assicurare il bagaglio

Altre volte, se si è stipulata un’assicurazione di viaggio, per richiedere il risarcimento, è possibile rivolgersi alla propria assicurazione. A questo punto, sarà la compagnia a decidere la modalità con cui procedere: sostituzione del bagaglio, riparazione dei danni oppure un indennizzo.

In ogni caso, tutte le compagnie evadono le richieste di risarcimento per bagaglio danneggiato in poco tempo.

Ovviamente, l’entità del danno deve essere importante perché, altrimenti, la compagnia non prevederà ad alcun risarcimento: è il caso, ad esempio, di graffi, segni o altre ammaccature che derivano dal normale utilizzo del bagaglio.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.