Islanda, le meraviglie naturali dell’isola  

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Islanda

L’Islanda ha molto da offrire dal punto di vista naturale uno di quei viaggi che restano nella memoria e nel cuore e che vi consigliamo di programmare bene viste le cose da fare su questa meravigliosa isola.

Qualche consiglio per visitare l’Islanda

  • Landmannalaugar con la sua sorgente termale naturale in un ambiente circostante costituito da colline sabbiose multicolori e montagne a macchie blu, verde, giallo, nero e rosso.
  • Ci sono attualmente 30 sistemi di vulcani attivi e circa 100 dormienti sull’isola. È possibile visitare molti di questi vulcani come il vulcano Þríhnúkagígur, rimasto inattivo per migliaia di anni. Un’altra escursione è presso il vulcano Snæfellsjökull, situato sulla penisola di Snæ
  • Il più grande ghiacciaio, Vatnajökull, che si trova sulla costa sud-orientale. I visitatori durante l’estate possono arrivare a visitare le fessure del ghiacciaio, attraversandole. In inverno, Vatnajökull offre la possibilità di esplorare aree cavernose sotto il ghiacciaio. Altri ghiacciai, come Myrdalsjökull e Eyjafjallajökull (in cima al vulcano con lo stesso nome), sono collegati da sentieri escursionistici e navigabili con motoslitte. Il secondo ghiacciaio più grande, Langjökull, si trova vicino al Golden Circle ed è famoso per i tour in motoslitta e per le visite al suo tunnel di ghiaccio artificiale.
  • Seljalandsfoss, dove si può camminare dietro ad una cascata. I visitatori potranno avvicinarsi molto di più ad una di queste a Skógafoss tramite una scala adiacente di 527 gradini per ottenere una vista ancora più straordinaria.
  • L’Islanda ha 109 fiordi, situati maggiormente nella parte occidentale nel nord-ovest e sulla costa orientale. A poca distanza da Reykjavik ci sono due fiordi famosi, Hvalfjörður e Borgarfjörður. Ancora, si possono visitare i fiordi e le scogliere a Westfjords, soprattutto se la vacanza è più lunga. Infatti i fiordi occidentali sono una destinazione ideale per avvistare le pulcinelle di mare (degli uccelli marini che vengono anche cucinati in alcuni piatti tipici), fare escursioni e ammirare paesaggi spettacolari imbiancati, innevati, ghiacciati e che rimarranno per sempre impressi nella propria mente.
  • La cascata più alta d’Islanda, Glymur, che si trova a Hvalfjörður.

[smiling_video id=”225627″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.