Cerca
Close this search box.

Tre giorni a Danzica, cosa vedere

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Danzica

A nord della Polonia si trova Danzica, una città che ha sempre avuto un ruolo molto importante per l’economia polacca. Durante la Seconda Guerra Mondiale il suo centro storico è andato completamente distrutto ma è stato ricostruito, quindi oggi è possibile apprezzare il suo patrimonio storico e culturale.

Tanti posti da visitare, il primo giorno

Durante un soggiorno di 3 giorni a Danzica, sarà possibile visitare tanti posti, partendo dalla Piazza centrale nel centro storico, il Mercato di Long, ricco di locali e negozi ma soprattutto di palazzi di epoca medioevale.

Uno dei palazzi attorno al quale ruotava la vita sociale di Danzica di un tempo era la corte di Artù (Dwór Artus): si tratta di un palazzo in stile manieristico fiammingo all’esterno e in stile gotico all’interno.

Vicino a questo palazzo si trova il Municipio che ospita il Museo Civico, quindi può essere utile dedicare la mattinata del primo giorno a Danzica alla visita di entrambi gli edifici.

Di fronte alla Corte di Artù, poi, non si può non notare la Fontana di Nettuno, simbolo del legame della città con il mare.

Il pomeriggio, invece, può essere dedicato ad una bella passeggiata sulla Via Reale (Dluga), chiamata così perché da qui entravano in maniera trionfale i sovrani polacchi durante le visite ufficiali.

Questa via unisce la Porta d’oro alla Porta verde, i due ingressi al centro storico della città.

Il secondo giorno

Il secondo giorno a Danzica può essere dedicato alla visita al Museo dell’ambra, un materiale di cui la città è molto famosa.

L’edificio si trova di fronte alla Porta d’oro e consentirà, a tutti coloro che lo vorranno, di scoprire come si ricava l’ambra, come si crea, il processo di lavorazione e le sue caratteristiche.

Passiamo poi alla Chiesa di Santa Maria, la più importante della città, caratteristica per i suoi mattoni rossi e dalla cui cima si potrà godere di una vista spettacolare.

Il terzo giorno

Infine il terzo giorno a Danzica si può visitare il Museo della Seconda Guerra Mondiale, che ospita numerosi oggetti e documenti interessanti e i cantieri di Danzica, scenario delle lotte anticomuniste e indipendentiste degli anni ’70-’80.
[smiling_video id=”241534″]


[/smiling_video]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *