Cerca
Close this search box.

Viaggio alla scoperta dei principali parchi pubblici di Ravenna

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Passeggiare nella natura è un’attività che la frenetica società moderna sta lentamente riscoprendo: vi accompagniamo dunque tra le vie di Ravenna per mostrarvi i più frequentati, suggestivi e apprezzati parchi urbani.

Attenzione particolare verso i parchi pubblici

In ogni città, uno dei parametri che più influenza il livello del benessere percepito dai suo abitanti è la qualità e la quantità del verde urbano. L’attenzione alla manutenzione, alla vivibilità e all’accessibilità dei parchi pubblici di ogni centro abitato ha un innegabile impatto benefico sia sugli spazi urbani, che sui cittadini: sia dal punto di vista ambientale, che da quello estetico, le aree verdi incidono positivamente sulla valutazione di un comune, senza contare che portano notevoli benefici anche sulla qualità dell’aria respirata.

Anche a Ravenna il problema del miglioramento dei parchi pubblici è stato recepito e l’Amministrazione comunale si sta impegnando fortemente, tramite un complesso programma di iniziative e progetti, nella manutenzione, nella ristrutturazione e nella riqualificazione degli spazi verdi urbani, con l’obiettivo di renderli più piacevoli, appetibili e vivibili a tutti. Il fine ultimo è quello di restituire alla popolazione ravennate un ambiente più sano in cui vivere e di rendere il comune di Ravenna più attrattivo anche per chi sta pensando di trasferirsi in città. Questo insieme di interventi non farebbe che agevolare la lenta ripresa del mercato residenziale del comune romagnolo, che è uno dei più impantanati e che con più difficoltà sta uscendo dalla crisi immobiliare.

Addentriamoci, dunque, tra le via del comune di Ravenna, per scoprire insieme quali siano i più grandi, frequentati e importanti parchi pubblici in città.

Principali parchi pubblici di Ravenna

Giardini Pubblici

Sede del Planetario, dell’ippodromo e del velodromo cittadino, i Giardini Pubblici di Ravenna si estendono per una superficie di circa 37.500 metri quadrati, rappresentando il primo parco urbano della città. La forma del parco riprende, le caratteristiche del giardino all’italiana anche se nel tempo, si è persa la struttura dei vialetti in ghiaia, dei riquadri a prato e delle siepi. L’ingresso principale ai Giardini è ornato da una splendida cancellata in ferro, mentre all’interno, quest’area verde è attrezzata con un bar, un’area con giochi per bambini e un “percorso vita” per adulti e bambini: per le sue ampie zone ombreggiate dai grandi alberi, i Giardini sono particolarmente adatti per rilassarsi, per passeggiare e per praticare sport all’aria aperta.
Aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 23.30.

Parco Teodorico

Il più ampio parco urbano si estende attorno all’importante e particolare Mausoleo di Teodorico, rappresentando il collegamento e il nodo d’incontro tra il percorso delle mura storiche e la cintura verde esterna alla città. Ai frequentatori offre molteplici e suggestivi scorci, rappresentando in pieno elementi tipici del paesaggio di Ravenna, come la campagna e l’acqua: in particolare, in prossimità dell’accesso settentrionale, si trovano specchi d’acqua che nel periodo estivo si ricoprono di splendidi fiori di loto e sono vivacizzati da numerose specie animali. All’interno del parco sono presenti orti, zone attrezzate con giochi per bambini, un bar e percorsi adatti alle passeggiate o per fare jogging.
Aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.45.

Giardino della Rocca Brancaleone

Si estende per circa 17.000 metri quadrati, all’interno delle mura dell’antica e suggestiva fortezza veneziana, al cui interno i frequentatori possono muoversi in piena sicurezza su bei percorsi in arenaria. Tra zone alberate e altre a prato si trovano numerose aree gioco per bimbi, una pista di pattinaggio, numerose fontane e fontanelle e un bar: risulta perfetto sia per chi necessita di calma e tranquillità, che per passare un bel pomeriggio in famiglia. Il Giardino è attraversato da un percorso didattico a pannelli che illustrano le caratteristiche storiche, architettoniche e funzionali della Rocca. Un’area verde esterna ma attigua alle mura è dedicata alla sgambatura dei cani.
L’orario di apertura varia mese per mese: a maggio e giugno è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 21.

Giardino delle Erbe Dimenticate (o Giardino Rasponi)

Già il nome evoca mistero e suggestione, questo Giardino, infatti, delizioso angolo verde aperto al pubblico, grazie alle sue possenti mura di cinta che attutiscono i rumori della città, si trova immerso in un silenzio che crea un’atmosfera magica, esaltata dai colori e dai profumi delle erbe coltivate. La vista è catturata dallo scorcio di una Ravenna insolita, che dà sulla cupola del Duomo e sul suo bel campanile rotondo. Al suo interno, infine, sono coltivate sia erbe recuperate dai ricettari degli speziali che erbe più note, di uso quotidiano, presenti nella cucina mediterranea.
Aperto dal Lunedì al Sabato ore 9-12.45 / 16-19.45; Domenica ore 10-12.45; chiuso il Giovedì.

Parco della Pace

Inaugurato nel 1988, sulla base di un progetto dell’architetto Giulio Carlo Argan, è un vero e proprio museo all’aria aperta, in cui poter ammirare, tra zone a prato, sentieri e zone alberate, le opere di mosaicisti italiani e stranieri fra i più rappresentativi a livello internazionale. Le tematiche ispiratrici del parco sono la pace e l’amicizia tra i popoli, simboleggiate dalle stesse opere degli artisti che, provenienti da diversi paesi ed eseguite con tecniche e materiali vari, danno voce a un messaggio universale di pace.
Aperto tutti i giorni dalle 7.20 alle 18.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?