Cerca
Close this search box.

Alberobello, visitare i trulli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Alberobello

In Valle d’Itria, in Puglia, è possibile ammirare le particolari strutture della zona, i trulli. C’è una città, in particolare, che è famosa perché ricca di queste abitazioni tipiche con struttura bianca e singolare tetto di mattoncini grigi: Alberobello, che ogni anno viene visitata da tantissimi turisti.

Della città 5 luoghi sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO

Il primo è il famoso Rione Monti, cioè il quartiere che si trova nella parte sud della città e che è il più ricco di trulli (se ne trovano almeno 1000). Rione Monti è chiamato così perché ogni strada all’interno di questo quartiere prende il nome da uno dei monti dove si è combattuto durante la Prima Guerra Mondiale.

In questo rione, all’interno dei trulli si trovano numerose attività commerciali come negozi di souvenir in cui acquistare prodotti tipici, oggetti che ricordano i trulli o altri fatti in pietra locale, legno o cuoio.

Si passa ad un altro quartiere che si trova a poca distanza dal primo, Rione Aia piccola, anch’esso ospitante circa 400 trulli.

Il nome rimanda all’antica aia che si trovava qui ed era adibita alla raccolta delle decime destinate al feudatario.

In Piazza 27 maggio invece si trova Casa Pezzolla, un complesso di 15 trulli comunicanti adibito a Museo del Territorio, per scoprire la storia e le tradizioni del posto.

Poi c’è Casa DAmore, il primo municipio cittadino legato al riconoscimento ufficiale della città.

Infine, l’ultimo luogo dichiarato Patrimonio UNESCO è la casa museo del Trullo Sovrano, l’unico trullo a due piani di Alberobello. L’interno di questo trullo si può visitare e sarà molto suggestivo farlo perché qui si trovano gli antichi e originali mobili dei primi del 900.

Inoltre si potrà scoprire davvero come si viveva un tempo in queste abitazioni così particolari.

Il consiglio è quello di visitare i trulli di Alberobello non solo di giorno ma anche di notte, quando lo scenario è ancora più suggestivo e romantico.
[smiling_video id=”260108″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?