Islanda, quanto costa una vacanza in media

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Islanda

Per una vacanza in Islanda bisogna considerare diverse voci di costo anche in base al periodo in cui si intende andare, le città che volete visitare e le attività che avete in programma. Ecco perché programmare un viaggio in Islanda anche nei minimi particolari è fondamentale.

Cosa non dovete tralasciare

  • il volo, meglio prenotarlo con largo anticipo per risparmiare qualcosa. Il prezzo del biglietto può costare fino a 500 euro con risparmi consistenti se si acquista prima (il prezzo può variare se il volo è diretto o con scali)
  • il pernotto, dipende dalla soluzione per cui si opta: in Islanda si può pernottare in un b&b, in un ostello, in un classico albergo, in un appartamento, in un posto lussuoso oppure risparmiare facendo il campeggio (se la stagione lo permette). 10 notti in un b&b o in una guesthouse o in un ostello possono costare circa 300-400 euro in totale a persona. Il prezzo aumenterà nel caso di un albergo (70-80 euro a notte per una soluzione non tanto costosa)
  • spostamenti, si può noleggiare un’automobile 4×4 che è la soluzione ideale perché in questo modo si potrà viaggiare sicuri in ogni situazione. Il costo per questo servizio è di 1000 euro per 10 giorni. Oppure ci si può spostare con i mezzi, anche se sono piuttosto costosi, ma per risparmiare si possono acquistare dei pass con corse illimitate valide per 3 mesi al prezzo di circa 400 euro
  • pranzi e cene, al ristorante una sola portata può costare anche 25-40 euro. Per risparmiare si può andare nei classici fast food e prendere un hot dog e una bibita a circa 15 euro
  • esperienze, ci sono varie esperienze imperdibili da fare in Islanda, ad esempio trekking sui ghiacciai, escursioni in vulcani inattivi, avvistare le balene, escursioni con slitte trainate da cani e così via. Il costo è variabile e va dai 100 ai 200 euro.

In linea di massima, quindi, per una vacanza di circa 10 giorni, il budget a persona è di almeno 1500 euro.

Si può risparmiare su voli e alloggi recandosi in Islanda in bassa stagione e non a fine estate-autunno che è alta stagione.
[smiling_video id=”225612″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.