Cerca
Close this search box.

Capo Verde, cosa mangiare di tipico 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Capo Verde

Capo Verde è un bellissimo arcipelago di 10 isole nell’Oceano Atlantico, a circa 500 chilometri dalle coste del Senegal. Qui sarà possibile trascorrere delle incredibili vacanze, anche all’insegna del buon cibo, che è un mix di cucine diverse.

Fra gli ingredienti principali

Fra gli ingredienti principali della cucina capoverdiana c’è il mais che si trova presente nel famoso piatto chiamato Cachupa, uno stufato di granoturco, fagioli, manioca, patata dolce, pesce o carne (salsiccia, carne di manzo, capra o pollo).

Il cachupa avanzato viene poi fritto per colazione e arricchito con uova o salame, nel tipico piatto chiamato Cachupa grelhada.

Poi c’è il Cuscuz, sempre a base di mais, che viene macinato finemente, con o senza zucchero, e a volte cannella, cotto al vapore e servito caldo, oppure  i Pasteis de milho preparati con sfoglia di farina di granoturco e ripieni di pesce.

Fra i piatti di carne troviamo il Carne gizado, uno stufato di carne (maiale o manzo tagliato a cubetti), prima marinata, poi cotta e abbinata con verdure come patate bianche e dolci, radici di manioca e banane verdi.

A Capo Verde si possono gustare anche delle zuppe

A Capo Verde si possono gustare anche delle zuppe, come la Canja, fatta con riso e pollo, o il Caldo de peixe, una zuppa di pesce (merluzzo o spigola), con l’aggiunta di patate, peperoni, pomodori, cipolle e scalogno.

Oppure il Polvo a modo ze de lino, lo stufato di polpo o calamari con pomodori, aglio, alloro, cipolla e peperoncino. Fra i dolci, molto gustoso è il Bolo de banana, la torta di banane, e il Queijo ma doce de papaya, un formaggino di capra con dolce di papaya.

Poi c’è il Cuscus de mel, un cous cous dolce con miele, e il Pudim, un budino di latte e formaggio.

Passando alle bevande da gustare a Capo Verde ci sono il grogue, liquore distillato dalla canna da zucchero, diffuso sulle isole di Santo Antao e São Nicolau.

Oppure il Poncho, vale a dire grogue con aggiunta di miele, cocco ed altri aromi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *