Viaggio In Italia, alla scoperta della Val D’Orcia

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Viaggio

La Val d’Orcia si trova in Toscana, in provincia di Siena ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004, a buon diritto, dal momento che i comuni che la costituiscono sono custodi di ricchezze variegate, dal punto di vista artistico, storico e culturale ma anche naturale e paesaggistico. Proprio da quest’ultimo punto di vista, lo scenario è molto suggestivo dal momento che nella valle si alternano campi di grano, uliveti e vigneti. Sicuramente tre giorni in Val D’Orcia ci faranno rilassare e soprattutto assaporare piatti e prodotti fantastici.

Possiamo dire che la Val D’Orcia e la Toscana in generale offre degli spunti interessanti sotto ogni punto di vista, che vanno dal viaggio low cost per chi vuole spendere poco, al viaggio superlusso e soprattutto un mix di bellezze, sapori e luoghi storici che il mondo intero ci invidia.

Il viaggio in Val D’Orcia

La Val d’Orcia, dunque, si conferma una meta desiderabile per i turisti di ogni età che qui potranno vedere soddisfatte tutte le proprie esigenze. Nella Valle ci sono città e borghi come Castiglione d’Orcia, Montalcino (in cui gli appassionati di vino potranno gustare il famoso Brunello del posto o il Vino Nobile), Radicofani e San Quirico d’Orcia con i suoi giardini cinquecenteschi Horti Leonini e la Torre del Casseri.

Da non perdere, Pienza, luogo romantico, addirittura scelto da Zeffirelli come cornice del suo “Romeo e Giulietta” in cui visitare il Palazzo Piccolomini, il Duomo e il Municipio oppure soffermarsi a gustare i prodotti tipici del territorio come il formaggio pecorino. Oppure passeggiare per le caratteristiche viuzze del borgo di Monticchiello e visitare la Chiesa del ‘300 dedicata ai Santi Lorenzo e Cristoforo.

Per gli amanti del trekking e delle passeggiate o delle esperienze nella natura, la Val d’Orcia permette di praticare tante attività del genere come il percorso sull’antica Via Francigena: si parte dal centro storico di Radicofani e si scende nella valle del torrente Rigo, passeggiando nella natura incontaminata.

Un tour che si rispetti della Val d’Orcia deve assolutamente prevedere un bagno nelle acque termali libere di Bagni San Filippo (che hanno una temperatura costante di 48° circa): lo scenario è magnifico, un alternarsi di verde per via dei boschi circostanti e di bianco per via delle rocce calcaree.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.