Capodanno 2021, quanto si spenderà in media

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Capodanno

È iniziato ufficialmente il countdown per Capodanno e iniziano i preparativi per accogliere l’arrivo del nuovo anno. C’è chi decide di rimanere in casa a festeggiare con amici e parenti, chi parteciperà agli eventi in piazza, chi ha prenotato il cenone al ristorante e chi invece un viaggio in un’altra città italiana o all’estero. Attenzione alle nuove restrizioni legate al green pass e alla vaccinazione prima di prenotare.

Purtroppo, però, la maggior parte degli italiani è ancora troppo spaventata dall’epidemia di Coronavirus e dalla nuova variante Omicron, e questo spinge in molti a decidere di rimanere a casa a festeggiare.

Detto questo, quanto si spenderà in media per Capodanno?

È interessante sapere che a Roma il 30-40% degli alberghi sono chiusi, i turisti a Roma sono pochi e quelli che avevano prenotato, a causa dell’aumento dei contagi di Coronavirus, hanno disdetto.

Il 60% dei soggiorni confermati a Roma è in media della durata di 2 notti perché la gente ha paura di stare troppo tempo in posti in cui si condividono gli spazi. Questo riflette molto bene la situazione del turismo italiano, con gente che di fatto rimarrà a casa, contraendo non di poco la spesa di Capodanno.

Non è solo un problema di Roma ma anche di molte altre città che prima del Coronavirus avevano un turismo molto attivo.

In definitiva ci si aspetta un taglio delle spese legate a viaggi e vacanze di fine anno, con minori consumi per 3,25 miliardi.

Ma anche per quelli che rimangono a casa a festeggiare ci sarà una riduzione dei consumi dovuta sempre all’aumento dei prezzi.

In media gli italiani spendono 2,3 miliardi per il cenone di Capodanno e il pranzo del primo gennaio ma con i rincari dei prodotti alimentari si prevede una riduzione dei consumi del -5% sul 2019 e una contrazione di spesa pari a 250 milioni.

Infine sono 5,6 milioni i cittadini che mangiano fuori a Capodanno (con una spesa pari a 445 milioni) ma, stando alle previsioni di Assoutenti, è possibile che ci sarà una riduzione di spesa per il comparto della ristorazione pari a 107 milioni.
[smiling_video id=”221121″]


[/smiling_video]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.