Cerca
Close this search box.

Venezia, per un week end romantico

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Venezia

Venezia è sicuramente una delle città più romantiche d’Italia che ben si presta per un weekend d’amore.

Si possono visitare tanti dei posti che la città offre anche in soli pochi giorni partendo da Piazza San Marco con i suoi edifici principali come la Basilica di San Marco e Palazzo Ducale, tutti da visitare.

Il ponte più famoso di Venezia

Da qui si può raggiungere il ponte più famoso di Venezia, Rialto, e passeggiare per le strette “calli” per poi fermarsi a fare aperitivo in uno dei bar della città.

Dopo di che si può salire su un vaporetto diretto verso il sestiere di Cannaregio, a nord del Canal Grande: si può scendere e attraversare il Ponte delle Guglie, fino al ghetto ebraico.

Nel Canal Grande si può anche decidere di fare un giro in gondola, magari al tramonto, cenando a lume di candela, se si vuole.

Il secondo giorno ci si potrà recare presso le isole vicine come l’Isola di Tortello dove visitare la Basilica di Santa Maria dell’Assunta e salire sul suo campanile.

E dopo la visita a Torcello, dove si potrà fare una passeggiata costeggiando il canale fra campi e giardini, si può prendere un vaporetto per Burano, famosa città con case colorate e celebre per i suoi vetri.

In questo paese c’è il campanile storto della Chiesa di San Martino da visitare.

Per chi invece volesse visitare i musei

Per chi invece volesse visitare i musei, imperdibili sono il Museo Correr e il Museo Archeologico Nazionale, le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana con i suoi oltre 600mila volumi a stampa e i 13mila manoscritti.

Per chiudere il weekend si può camminare lungo la laguna nei Giardini Pubblici della Biennale e con vista sul Lido.

Venezia con le sue tante ricchezze, rimarrà un ricordo indelebile nella mente di tutti gli innamorati (e non) che la visiteranno.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?