Cerca
Close this search box.

Villasimius, mare cristallino e sabbia bianca    

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Villasimius

Le spiagge di Villasimius si trovano a Sud della Sardegna, a Nord di Cagliari. Sono incastonate nella macchia mediterranea e caratterizzate da dune bianchissime e soffici. Una delle mete preferite degli italiani quando si tratta di mare.

Non si può non menzionare una delle spiagge più belle

Non si può non menzionare una delle spiagge più belle, Porto Giunco, che si trova ai piedi di un promontorio sul quale sorge un’antica torre di avvistamento di origine spagnola conosciuta come Torre di Porto Giunco.

In questa spiaggia la sabbia è di colore bianco con sfumature rosa dovute ai detriti delle rocce di granito rosa, derivati dall’erosione delle rocce, mentre l’acqua ha un colore azzurro tenue.

La località di Porto Giunco è facilmente raggiungibile partendo da Villasimius e seguendo verso sud la strada principale che attraversa il paese; oppure si può optare per uno dei tanti servizi che offrono escursioni in barca o in quad che portano alla spiaggia.

Da non perdere anche lo stagno di Notteri che si inserisce nell’area protetta di Capo Carbonara e che è ricco di fenicotteri rosa. Da non perdere, oltre a Porto Giunco, in zona Villasimius, sono anche le spiagge di Porto sa Ruxi, di Campus e di Campulongu.

Oppure le spiagge di Simius e Traias, nonché Rio Trottu e Manunzas. Non mancano però anche spettacolari calette incastonate tra le rocce come Cala Caterina.

A Villasimius però non ci sono solo spiagge ma c’è anche la possibilità di vedere molte bellezze storiche, come visitare i resti di età nuragica o immergersi nell’archeologia visitando le necropoli di Accu Is Traias e di Cruccuris.

Da non perdere anche il sito di Cuccureddus, un insediamento prima fenicio-punico e poi romano.

Da visitare, infine, anche il museo archeologico, dove si possono apprendere le storie di tesori sommersi, come la statua della Vergine del Mare di cui, a fine luglio, viene celebrata la Festa della Madonna del Naufrago.
[smiling_video id=”300632″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?