Firenze, cosa mangiare

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Firenze

Fra le tante belle città d’arte che abbiamo in Italia, Firenze occupa un posto d’onore, visitata ogni anno da migliaia di persone da ogni parte del mondo. La città non solo è ricca di storia e di arte ma ha una tradizione culinaria molto variegata.

Vediamo allora cosa mangiare durante il proprio soggiorno a Firenze. Il piatto simbolo della città è la Bistecca alla Fiorentina ottenuta dal taglio della lombata del vitellone di razza chianina.

Il prezzo della carne varia in base al chilo

Il prezzo della carne varia in base al chilo e, sebbene ognuno possa richiedere il livello di cottura preferito, la Fiorentina va mangiata al sangue per gustarla nella maniera ottimale.

Un altro piatto di carne che può essere gustato in città è il Lampredotto, vale a dire la trippa (si tratta dell’abomaso, uno dei quattro stomaci di bovino). Viene servito nella versione street food all’interno di un panino, ed è ottimo sia per pranzo che per cena, continuando a passeggiare per la città.

Fra i primi piatti, invece, non si può dimenticare la pappa al pomodoro, un piatto semplice ma davvero saporito, fatto con pane raffermo, pomodoro, aglio, basilico e olio d’oliva.

La Ribollita, invece, è la tipica zuppa di Firenze fatta con pane raffermo, salsa di pomodoro e verdure.

Si chiama così perché viene fatta bollire due volte.

Fra i contorni, invece, a Firenze si possono gustare i fagioli all’uccelletto, un piatto fatto con fagioli cannellini, soffritti in aglio, olio e salvia, insieme con salsa di pomodoro, sale e pepe.

Lo street food fiorentino

Ancora, la schiacciata salata, che si può gustare ovunque in città ed è la tipica focaccia ripiena con salumi e creme varie: ognuno può gustarla come vuole.

La schiacciata esiste anche nella versione dolce, ed è in pratica una torta fatta con uova, zucchero, farina e scorza d’arancia che può essere accompagnata da crema chantilly o panna montata.

Ancora, i cantucci, dei biscotti secchi fatti con farina, zucchero, uova e mandorle, oggi disponibili in diverse versioni.

L’accostamento migliore è quello con il vino, a fine pasto.
[smiling_video id=”274695″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.