Cerca
Close this search box.

Tre giorni a Pisa, cosa vedere

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Tre

Sono tantissime le città e i borghi da visitare in Toscana, ma sicuramente una delle più famose è Pisa, per tutti conosciuta per la Torre pendente. In realtà la città ben si presta ad un weekend all’insegna dell’arte, della storia e della buona cucina.

Vediamo cosa vedere a Pisa in tre giorni

Il primo giorno può cominciare con la visita a Piazza dei miracoli, dove sono concentrate le principali attrazioni: il Camposanto monumentale, la Torre pendente, il Duomo di Santa Maria Assunta e il Battistero di San Giovanni.

Poi si può passare al vicino Museo dell’Opera del Duomo, dove sono custodite opere di tipo ecclesiastico ritrovate in Piazza dei miracoli.

Il secondo giorno a Pisa può cominciare con la visita ad una delle piazze più importanti della città: Piazza dei Cavalieri, progettata da Giorgio Vasari, e ad alcuni degli edifici più importanti come Palazzo Caranova e la Torre dell’Orologio.

Si può procedere poi alla visita al Borgo Stretto, uno dei quartieri più antichi di Pisa, ricco di edifici storici molto belli, e la Chiesa di San Michele in Borgo, costruita tra il X e l’XI secolo sui resti di un tempio romano.

Da Borgo Stretto si può passare a Borgo Largo, per proseguire poi il pomeriggio con la visita al Museo Nazionale di Palazzo Reale, dove sono custoditi oggetti appartenuti a varie dinastie che hanno dominato la città.

Infine la sera si può passeggiare lungo l’Arno e, attraversando il Ponte Solferino, arrivare alla piccola Chiesa di Santa Maria della Spina.

Il terzo giorno a Pisa può cominciare con la visita al quartiere di Sant’Antonio, dove si trova il Tuttomondo di Keith Haring, un grande murales che rappresenta 30 persone stilizzate, di colori diversi e che si incastrano tra loro, portando un messaggio di pace.

Il pomeriggio è la volta di rilassarti all’Orto botanico di Pisa, a 10 minuti di distanza da Piazza dei miracoli, dove ci sono piante provenienti da tutto il mondo.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?