Tre giorni a Saragozza, cosa fare

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Saragozza

La città di Saragozza, nella regione spagnola dell’Aragona, è l’ideale per trascorrere 3 giorni all’insegna dell’arte, della storia, della cultura e della buona cucina.

Il primo giorno

Il primo giorno può essere dedicato alla visita del centro storico e dei monumenti più importanti della città come la Basilica del Pilar, una chiesa di stile gotico dedicata alla Virgen del Pilar.

Sempre in Plaza del Pilar, dove si trova la Basilica del Pilar, è situata la cattedrale del Salvatore, la prima cattedrale cristiana della città.

Poi, dato che Saragozza è una città di origini romaniche, nella stessa piazza delle due chiese, si trova il Caesaraugusta Forum Museum in cui si può vedere come sarebbe il foro romano e l’interno di alcune fognature romane.

Ancora, la Torre di Zuda, dove si trovano i resti delle antiche mura romane della città.

Il pomeriggio può essere dedicato a fare una passeggiata sul Ponte di Pietra, che attraversa il fiume Ebro.

Il secondo giorno

Il secondo giorno a Saragozza può cominciare con la visita al Palazzo Aljafería, antica fortezza islamica Hudi, poi palazzo mudéjar, palazzo dei Re Cattolici, prigioni dell’Inquisizione e infine corti d’Aragona.

Il pomeriggio può essere dedicato al relax nell’Antonio Antonio Labordeta Big Park, un parco enorme in cui fare passeggiate oppure noleggiare una bici per osservare le fontane e il giardino botanico.

Il terzo giorno

Infine il terzo giorno a Saragozza può essere dedicato alla visita della città vecchia e alla famosa via Calle Alfonso I, dove si trovano negozi e ristoranti in cui gustare le tapas.

 Inoltre si può visitare il villaggio abbandonato di Belchite Vecchio, distrutto durante la guerra civile e dove ancora oggi ci sono case e chiese dove si vedono i segni di questo conflitto.

Dato che qui persero la vita più di 5000 persone, viene anche denominata la città fantasma.

Infine il Monastero di Pietra che si trova vicino a Saragozza, un luogo ricco di cascate, laghi e vegetazione, davvero imperdibile.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?