Cerca
Close this search box.

Tre giorni a Perugia cosa vedere

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Perugia

Gli amanti dei weekend fuori porta potrebbero considerare come destinazione Perugia, il capoluogo dell’Umbria. Tre giorni qui sono infatti sufficienti per fare il pieno di arte, storia e buona cucina.

Il primo giorno

Il primo giorno a Perugia può cominciare da una delle piazze simbolo della città, cioè Piazza IV Novembre, dove si trovano la Cattedrale di San Lorenzo, la Fontana Maggiore e il Palazzo dei Priori che ospita al suo interno la Galleria Nazionale dell’Umbria, uno dei musei più importanti della regione che custodisce alcune opere famosissime di Piero della Francesca, Beato Angelico, Pinturicchio, Perugino e Duccio di Buoninsegna.

Si può passare poi al Pozzo Etrusco, un pozzo risalente al 300 a.C. profondo 37 metri, e l’Acquedotto Medievale, percorribile a piedi.

La prima serata a Perugia si può concludere con una passeggiata in Piazza Italia, con la Fontana della Sirena e la vicina Rocca Paolina.

Il secondo giorno

Il secondo giorno a Perugia può cominciare con la visita all’Abbazia di San Pietro e i tre chiostri interni, in cui sono inclusi l’orto medievale e l’orto botanico. Dopo una passeggiata di 10 minuti si può raggiungere il Convento di San Domenico, in stile gotico, e il suo suggestivo campanile.

Nel pomeriggio si può fare una visita alla Casa del Cioccolato Perugina oppure all’Ipogeo dei Volumni, un monumento funerario etrusco risalente al III secolo a.C. e che ospita le spoglie della famiglia dei Volumni.

Il terzo giorno

Infine, l’ultimo giorno a Perugia può essere dedicato a scoprire i dintorni della città come Assisi, noto centro di pellegrinaggio dove si trova la Basilica di San Francesco, la Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, la Basilica di Santa Chiara e la Cattedrale di San Rufino.

Chi ha già visto Assisi, può spostarsi verso il bel borgo medievale di Gubbio oppure fare una gita sul Lago Trasimeno.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?