Cerca
Close this search box.

Tre giorni a Verona, cosa mangiare   

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Verona

Verona è una delle città più romantiche d’Italia: è proprio qui che, fra le altre cose, si trova la casa di Giulietta, visitata ogni anno da migliaia di turisti. Tre giorni a Verona possono essere sufficienti per conoscere la sua storia e la sua arte ma soprattutto la sua cucina e le sue tradizioni culinarie.

Vediamo cosa mangiare nella bella città veneta.

Fra i primi piatti, sicuramente ci sono il risotto con Tastasal, fatto con carne di maiale macinata, salata e pepata, oppure il risotto all’Amarone, fatto appunto con il famoso vino Amarone della Valpolicella e il formaggio Monte Veronese grattugiato.

Per quanto riguarda la pasta fresca, non si possono dimenticare i bigoli, una sorta di spaghetti spessi che vengono conditi con la salsa alle sarde e tradizionalmente consumati durante la vigilia di Natale e il venerdì santo.

Un altro piatto di pasta tipico di Verona e che risale al Medioevo è la pasta e fasoi (pasta e fagioli), arricchita spesso con cotiche di maiale.

Ancora gli gnocchi di patate e la polenta, spesso accompagnata con fagioli oppure funghi, formaggio, selvaggina o aringa, oppure la Pastissada de Caval, un brasato di carne di cavallo, vino ed erbe aromatiche.

Fra i secondi piatti tipici di Verona, c’è un altro piatto che viene consumato durante le feste natalizie: il lesso con la pearà, vale a dire un bollito di carne e verdure accompagnato da una purea di pangrattato e pepe.

Si passa poi ai dolci e il principe della tradizione veronese è ovviamente il Pandoro, a base di farina, zucchero, uova e burro.

Un dolce che viene consumato non solo a Verona ma anche nel resto d’Italia, insieme al Panettone.

Altri dolci tipici della tradizione carnevalesca sono le fritole, vale a dire delle frittelle fatte con farina, uova, mele e uvetta e poi fritte.
[smiling_video id=”239280″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Dove vuoi andare?